Mal di gola al mattino

 

Le cause del mal di gola al mattino

mal di gola al mattinoVi è mai capitato di alzarvi al mattino con una sensazione di fastidio alla gola? Non un vero e proprio mal di gola, quanto piuttosto un mix tra gola secca e pizzicorio. Niente panico. Il mal di gola mattutino è una condizione piuttosto comune, che nulla ha a che fare con mononucleosi o tonsillite, e si caratterizza principalmente per un fastidio graffiante e secco che si accompagna alla deglutizione. Soprattutto in inverno, quando il clima è rigida e asciutto, la mancanza della giusta umidità nell’aria fa si che la gola si secchi più facilmente durante la notte.

 

 

Quando si dorme il corpo rallenta e le ghiandole salivari secernono meno liquido, idratando con meno frequenza cavo orale e gola. Senza contare il fatto che, sempre d’inverno, si è più soggetti a tosse e raffreddore che costringono a respirare non dal naso ma dalla bocca, andandola a seccare.  L’aria aspirata direttamente dalla bocca, secca la saliva, naturale antibatterico, e le mucose, lasciando così via libera a germi e batteri che possono solo peggiorare la situazione.

Il mal di gola al mattino può anche essere dovuto ad uno stile di vita poco salutare. Fumare e masticare tabacco possono essere tra le cause di questo disturbo. Il fumo, infatti, influenza la produzione di saliva “asciugando” il cavo orale.
Tra le cause patologiche del disturbo da mal di gola vi sono la disidratazione 8dovuta ad esempio dalla febbre quando si è influenzati) e l’apnea notturna (la ripetuta cessazione del respiro involontaria durante il sonno a causa dell’ostruzione delle vie aeree). In questo caso sarà necessario rivolgersi al proprio medico per le analisi e le cure più adeguate.

 

 

Mal di gola al mattino: rimedi e soluzioni

La migliore soluzione per trattare e risolvere il problema del mal di gola e della secchezza è quella di installare un umidificatore in camera da letto, in modo tale da mantenere costante il livello di umidità anche durante la notte e la fase di sonno. Mantenete sempre il corpo idratato, assicurandovi di assumere la corrette quantità di acqua e liquidi durante la giornata (anche sotto forma di frutta e verdura). Prima di coricarvi effettuate dei gargarismi con acqua salata, per andare a disinfettare gola e cavo orale. Infine, studiate la vostra respirazione ed affidatevi a dei semplici esercizi per imparare la tecnica corretta per respirare, dal naso e non dalla bocca, sfruttando la spinta del diaframma.

Nel caso in cui il problema persista e non sia dovuto ad uno dei fattori sopracitati, non esitate a rivolgervi al vostro medico anche perché il mal di gola potrebbe degenerare e andare a coinvolgere anche le tonsille, provocando le fastidiose placche che vanno necessariamente trattate assumendo antibiotici.

 

Qual'è il tuo peso ideale?

Stitichezza: le cure

Denti bianchi: il segreto

Cure caduta capelli

Rimedi periartrite

Rimedi colite

Unghie gel e smalto

Rimedi amenorrea

Miglior contorno occhi

Cure per la gastrite

Uveite: cause e rimedi

Demenza senile

Brufoli: come eliminarli

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo