Mal di gola cronico: cause, rimedi naturali, farmaci

 

maldigola-cronico

Il mal di gola è il malanno di stagione che purtroppo ci accompagna frequentemente con i primi freddi: esso è considerato uno dei sintomi principali da raffreddamento ed è scatenato da cause per lo più virali, infettive e batteriche.

Potremmo dunque facilmente affermare che il mal di gola spesso (o il più delle volte) può essere considerato come un disturbo passeggero che consiste nell'irritazione del cavo orale, esso dura qualche giorno e rappresenta l'esordio di uno stato influenzale che spesso sfocia in febbre, raffreddore e tosse.

Ma quando questo non avviene? Spesso il mal di gola è ostinato e tende a persistere per un periodo di tempo più lungo, in questo caso si parla di mal di gola cronico.

Quando il mal di gola si manifesta con continuità e la sua durata è superiore alle due settimane può diventare debilitante e causare difficoltà nel parlare e nella deglutizione. In questi casi è bene mantenere la calma e non allarmarsi ma comunque essere previdenti e rivolgersi al medico per approfondire le cause del malessere persistente e cercare di individuarne le cause per contrastarlo al meglio e accelerarne la guarigione.

Spesso infatti alla base del mal di gola cronico vi sono altre cause che escludono quelle virali e che sono riconducibili ad altre patologie, vediamo quali sono i principali fattori alla base di questo disturbo.

 

 

Mal di gola cronico: le cause e i sintomi

mal-di-gola-cronico-cause-sintomi

Il mal di gola cronico si manifesta quasi nello stesso modo di quello di tipo virale che dura generalmente di 3 ai 5 giorni: arrossamento, bruciore alla gola si accompagnano a malessere generalizzato ma questi tradizionali sintomi del mal di gola possono aggravarsi nel caso esso diventi cronico e differenziarsi in rapporto alle cause scatenanti, ecco le principali:

 

  • Virali

Le infezioni virali determinano spesso tonsillite, faringite, laringite associate al mal di gola cronico, che spesso può portare febbre, emicrania, secchezza delle vie respiratorie e tosse.

 

  • Batteriche

Alla base del mal di gola cronico vi sono spesso anche infezioni batteriche come quelle della moraxella, lo streptococco o stafilococco. Tra queste si colloca anche la candidosi orale, un fungo sotto il controllo del nostro sistema immunitario, che negli individui immunodepressi è la causa scatenante del mal di gola cronico.

Nel caso delle infezioni batteriche il mal di gola cronico si manifesta con un forte arrossamento delle tonsille, accompagnato da arrossamento delle mucose e dolore. Spesso si può associare anche a febbre alta, alitosi, ingrossamento dei linfonodi del collo e infiammazione oculare.

 

  • Infettive

Spesso il mal di gola cronico può anche essere scatenato da infezioni, come quelle da adenovirus o da citomegalovirus, soprattutto nei soggetti immunodepressi o affetti da HIV.

 

  • Allergiche

Il mal di gola cronico può essere anche una conseguenza scatenatasi in seguito a reazioni allergiche, come quelle ai pollini o alla polvere.

 

E' possibile comunque determinare la causa scatenante il mal di gola cronico con un tampone oro-faringeo, che aiuterà ad individuare l'agente responsabile del disturbo.

Il mal di gola cronico può essere anche causato da alcune patologie come il reflusso gastro-esofageo, in associazione a disfagia o difficoltà nella deglutizione, può essere causato dalla mononucleosi, dalla leucemia, dalla stomatite e raramente dal tumore.

Anche l'abuso di alcool e sigarette potrebbero essere fattori scatenanti il mal di gola cronico, in ogni caso è sempre bene consultare il medico qualora questo disturbo si cronicizzi.

Prima di ricorrere alle terapie mediche possiamo fare affidamento ai rimedi naturali contro il mal di gola cronico, ecco quali sono i principali.

 

 

Mal di gola cronico: prevenzione e rimedi naturali

mal-di-gola-cronico-rimedi-naturali-gargarismi

Il primo passo per fare fronte al mal di gola cronico è una corretta prevenzione: alimentarsi correttamente, prediligendo frutta e verdura, soprattutto di stagione, consente di arginare la patologia, ma per contrastarla è sempre bene risalire alle cause, soprattutto in caso di mal di gola cronico.

In attesa di una diagnosi completa e di provvedere alle cure mediche è possibile ricorrere a rimedi naturali che aiutano contro il mal di gola tradizionale e a maggior ragione possono alleviare i sintomi di quello cronico, essi sono:

 

  • Aceto di mele per gargarismi

L'aceto di mele ha potere antinfiammatorio, pertanto è un utile rimedio naturale contro il mal di gola cronico, sopratutto se utilizzato per suffumigi, gargarismi e sciacqui orali e diluito in acqua. Ripetere più volte al giorno per rendere più efficace il trattamento.

 

  • Soluzione salina

Gargarismi e sciacqui sono efficaci contro il mal di gola cronico anche nel caso in cui si utilizzi  una miscela di acqua e sale, da ripetere anche in questo caso più volte nel corso della giornata.

Anche acqua e limone o acqua e bicarbonato risultano molto utili se utilizzati per effettuare gargarismi contro l'infezione.

 

  • Gel di aloe vera

Il gel di aloe vera ha proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie ma anche antivirali e antimicotiche, pertanto  è efficace al fine di combattere le infezioni batteriche e può essere una valida alternativa naturale agli antibiotici. Si consiglia di somministrarlo in una dose di 90 ml al giorno in caso di adulti, di 30 ml invece per bambini e adolescenti.

 

  • Oli essenziali di menta, timo, eucalipto

Un importante aiuto contro il mal di gola cronico arriva dalla fitoterapia: alcune erbe come menta, timo ed eucalipto possono alleviarne i sintomi se assunte sotto forma di oli essenziali o bollite in acqua e assunte sotto forma di tisane. Molto efficace anche la liquirizia, che può essere somministrata anche sotto forma di bastoncino da masticare.

 

  • Tintura di propoli

La propoli è un rimedio molto utile contro il mal di gola cronico, si tratta di un mix di resine, balsami e cere provenienti dalle api, che può essere assunto in associazione al miele per svolgere un'efficace azione lenitiva e antinfiammatoria.

 

  • Semi di pompelmo in gocce

Molto efficaci anche i semi di pompelmo, ricchi di vitamina C e dalle proprietà antibatteriche che possono essere utilizzati  in gocce per gargarismi o in compresse.

In presenza di febbre e quadri clinici più gravi è però necessario ricorrere ad una terapia medica adeguata, ecco quali sono le cure a cui ricorrere in caso di mal di gola cronico associato a sintomatologie virali.

 

Mal di gola cronico: le cure mediche

mal-di-gola-cronico-cure-terapie-farmaci

Il mal di gola cronico è spesso associato ad un forte dolore causato dall'irritazione delle vie respiratorie, in questi casi è bene rivolgersi al medico, che potrà prescrivere differenti cure a seconda delle cause alla base del disturbo.

In caso di infezione batterica la soluzione più opportuna è una cura antibiotica, molto frequente l'uso delle penicillina, che può essere sostituita da eritromicina in caso di allergie a questa sostanza.

Questa sostanza va presa per bocca per un periodo compreso tra i 5 e i 10 giorni e continuare fino a regressione dei sintomi, sempre dietro consiglio medico.

Molto spesso il medico si preoccupa di prescrivere anche i comuni farmaci da banco, tra questi soprattutto antidolorifici per attenuare i sintomi del dolore e il paracetamolo per ridurre gli stati febbrili. Antinfiammatori a base di cortisone possono essere integrati nella terapia farmacologica nel caso di ingrossamento delle tonsille.

Molto utile anche l'assunzione di antimicotici, soprattutto nel caso in cui il mal di gola cronico sia generato da infezioni quali il mughetto, che intacca anche il rivestimento della lingua e della bocca.

Tali farmaci possono essere assunti sotto forma di spray, pillole, collutori o caramelle da sciogliere in bocca.

In tutti i casi la diagnosi di mal di gola cronico e la prescrizione della cura adeguata è compito del medico, che dovrà indirizzare il paziente verso la regressione della patologie con i farmaci più indicati.

Si verificano però spesso dei casi di malasanità in cui il personale medico non riconosce la patologia in corso ed emette una diagnosi errata: purtroppo in questi casi un errore medico e diagnostico può provocare un danno serio al paziente vittima della prestazione, pertanto occorre prestare attenzione per evitare di incorrere in spiacevoli inconvenienti che possono seriamente compromettere le condizioni di salute.

fuoco di sant'Antonio

fuoco-di-santantonio

Qual'è il tuo peso ideale?

Stitichezza: le cure

Denti bianchi: il segreto

Cure caduta capelli

Rimedi periartrite

Rimedi colite

Unghie gel e smalto

Rimedi amenorrea

Miglior contorno occhi

Cure per la gastrite

Uveite: cause e rimedi

Demenza senile

Brufoli: come eliminarli

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo