Mal di gola da aria condizionata: cause, sintomi e rimedi

 

mal-di-gola-da-aria-condizionata

Neanche d’estate il mal di gola va in vacanza, e sapete perché? La risposta è semplice: a causa dell’aria condizionata e dunque dello sbalzo termico caldo-freddo le vie respiratorie possono essere colpite da un’infiammazione, generando dunque il mal di gola.

Senza contare poi i filtri presenti all’interno dei condizionatori che molto spesso sono il ricettacolo di funghi, germi, batteri.

E’ un disturbo che colpisce tutti, nessuno escluso. Si tratta di un’infiammazione a carico del cavo orale che indica una reazione di difesa nei confronti degli agenti esterni.

Ma vediamo insieme quali sono le cause, i sintomi del mal di gola da aria condizionata e soprattutto i rimedi che si possono prendere in considerazione per poter risolvere il problema o quantomeno alleviare i sintomi.

 

 

Mal di gola da aria condizionata: cause

mal-di-gola-da-aria-condizionata-cause

Quali sono le cause del mal di gola da aria condizionata? Vediamole più nel dettaglio:

La prima causa è lo sbalzo termico eccessivo. La differenza di temperatura tra l’ambiente esterno con quello interno raffreddato in modo artificiale è dannoso per l’apparato respiratorio in quanto altera i sistemi di termoregolazione.

Per cui, oltre ad accusare il mal di gola, possono comparire altri sintomi quali, l’emicrania, il torcicollo, il raffreddore e dolori articolari.

L’organismo fa molta fatica per potersi abituare a questi repentini cambiamenti soprattutto se durante la giornata succede diverse volte.

Oltre allo sbalzo termico, ci sono altre cause che provocano il mal di gola da aria condizionata. L’aria troppo secca ad esempio, irrita le mucose dell’apparato respiratorio ed ecco che il sintomo in questione compare.

Un’altra causa è rappresentata dalla scarsa manutenzione del condizionatore, in particolar modo la mancata pulizia dei filtri può favorire il mal di gola che come è stato accennato in precedenza si rivela il ricettacolo di germi e batteri, per cui i soggetti allergici ad acari, polline, polvere e quant’altro sono facilmente colpiti dal problema suddetto.

 

Mal di gola da aria condizionata: sintomi

mal-di-gola-da-aria-condizionata-sintomi

Diversi sono i sintomi che possono comparire:

  • Gola arrossata;

  • Difficoltà a deglutire;

  • Sensazione di gola secca;

  • Febbre;

  • Perdita o calo della voce;

  • Dolore nel parlare o mentre si respira;

  • Linfonodi ingrossati in particolar modo ai lati del collo o sotto la gola.

 

Mal di gola da aria condizionata: come prevenirlo?

mal-di-gola-da-aria-condizionata-prevenzione

Per non essere colpiti dal mal di gola da aria condizionata, l’unico modo resta la prevenzione. In che modo è possibile prevenire questo disturbo in estate?

 

In realtà ci sono alcune piccole accortezze, che ora illustreremo nello specifico.

  • La prima regola dunque, è di evitare gli sbalzi termici. Ma come si può fare questo? La risposta è molto semplice: basta portare con sé un piccolo foulard o uno scialle quando si va presso i centri commerciali o in altri luoghi pubblici;
  • In aggiunta è consigliabile posizionare il getto d’aria verso l’alto in modo tale da non colpire direttamente le persone, oppure evitare di lasciare l’aria condizionata accesa durante la notte, o perlomeno regolarla al minimo. Infatti se si dorme con flussi particolarmente elevati si rischia il giorno dopo di ritrovarsi con il classico “colpo della strega”.
  • Un’altra piccola accortezza è la seguente: regolare la temperatura dell’impianto di condizionamento in maniera tale che il flusso di aria non sia particolarmente troppo freddo. Solitamente la temperatura ideale da impostare è 5 o 6 gradi in meno rispetto alla temperatura esterna, solo così si potrà prevenire il mal di gola da aria condizionata.
  • Se invece in casa sono presenti bimbi piccoli o neonati, in questo caso è doveroso impostare l’aria deumidificata e abbassare la temperatura di non oltre i 3 gradi rispetto alla temperatura esterna.
  • Se si torna a casa accaldati e sudati, è consigliabile aspettare che la temperatura corporea si stabilizzi nuovamente, e poi si potrà procedere con l’accensione del condizionatore.

 

Se la prevenzione non è stata messa in atto, ecco che il mal di gola provocato da aria condizionata può colpire chiunque, nessuno escluso.

In tal caso quali sono i rimedi da prendere in considerazione?

 

 

Mal di gola causato da aria condizionata: rimedi

mal-di-gola-da-aria-condizionata-rimedi-naturali

Moltissimi sono i rimedi naturali che si possono utilizzare per poter risolvere il problema. Vediamoli quali sono:

1. Timo

Grazie alle proprietà antibatteriche di cui dispone, il timo si rivela un ottimo rimedio naturale da prendere in considerazione per eliminare il problema. Svolge altresì una funzione disinfettante, per cui utilizzando questo vegetale si potrà avvertire una sorta di sollievo in gola. Il suo impiego è molto semplice: in una piccola ciotola di acqua fredda diluire poche gocce di olio essenziale di timo e procedere con dei gargarismi almeno 3 volte al giorno finché il mal di gola non passerà.

In alternativa si può anche utilizzare la tintura madre. E’ consigliabile a tal riguardo versare 20 gocce diluite nelle tisane tiepide.

 

2. Salvia

Grazie alle proprietà antibatteriche e antisettiche è molto utile nel contrastare il mal di gola. Per vantare di tutti i benefici, ecco come procedere: in 200 ml di acqua bollente versare 1 cucchiaino di foglie di salvia essiccate. Lasciare bollire per 15 o massimo 20 minuti. Filtrare il tutto con un colino a maglie strette e bere la tisana per almeno 2 volte al giorno.

 

3. Oli essenziali per i suffumigi

I suffumigi si rivelano particolarmente utili per combattere tale dilemma. In un litro di acqua bollente versare da 3 a 6 gocce di olio essenziale di menta piperita, ma in alternativa vanno bene anche olio essenziale di limone, pino, timo, eucalipto. Versare il contenuto in una bacinella e con la testa coperta da un asciugamano chinare la testa e iniziare a respirare profondamente. In poco tempo si avvertirà una sensazione di sollievo.

 

3. Propoli

Se il mal di gola  è accompagnato da raffreddore, la propoli grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, e antisettiche aiuteranno chiunque lo voglia a ritornare in forma. Per calmare il bruciore di gola perché non optare per uno spray a base di propoli? Bastano due o tre spruzzi al giorno per alleviare il sintomo.

La propoli è anche un ottimo coadiuvante per rafforzare il cuoio capelluto. Per la perdita dei capelli infatti, molti ricorrono a tale espediente, e i suoi benefici sono alquanto notevoli. Sarà invece un rimedio pressocchè inutile in caso di alopecia androgenetica; in questo caso le uniche soluzioni sono il trapianto di capelli (o la nuovissima soluzione del trapianto a capelli lunghi) o l'assunzione di farmaci come finasteride e minoxidil a vita.

 

4. Tea tree oil

L’olio essenziale di Melaleuca è un vero e proprio toccasana, soprattutto se il problema è in fase iniziale. Basta tenere in bocca tre gocce di questo olio per poi deglutirlo. Basta assumerlo 3 volte al giorno  per far regredire i sintomi.

Se il sapore è troppo forte, è possibile diluirlo con un cucchiaio di miele oppure di olio di oliva. Il risultato sarà sorprendente!

 

Altri rimedi naturali li trovi in questo articolo: clicca qui!

fuoco di sant'Antonio

fuoco-di-santantonio

Qual'è il tuo peso ideale?

Stitichezza: le cure

Denti bianchi: il segreto

Cure caduta capelli

Rimedi periartrite

Rimedi colite

Unghie gel e smalto

Rimedi amenorrea

Miglior contorno occhi

Cure per la gastrite

Uveite: cause e rimedi

Demenza senile

Brufoli: come eliminarli

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo