Mal di gola e aerosol

 

aerosol-maldigola

Il comunissimo mal di gola è un fastidio di cui si soffre soprattutto nei mesi invernali quando le temperature sono più fredde. Spesso è accompagnato da dolore alle tonsille, alla laringe o alla trachea. Le cause possono essere diverse: inquinamento, inalazione di sostanze irritanti, secchezza se si vive in ambienti troppo secchi, ma anche infezioni virali e batteriche.

 

 

I sintomi

Il quadro clinico generale che accompagna il mal di gola è caratterizzato da sintomi come sensazione di secchezza, bruciore alla gola, difficoltà di deglutire cibi, afonia, ruvidità nel cavo orale, alitosi, febbre, cefalea, placche di pus sulle tonsille, difficoltà nel respirare e malessere generale.

 

Chi è più esposto?

I fattori di rischio più comuni sono legati a diversi motivi: i giovani sono più deboli poiché il sistema immunitario non è del tutto efficiente e forte per sconfiggere questi malanni stagionali; il tabagismo irrita e rende secca la gola; l’età adulta per la stessa ragione della giovane età. Inoltre il fatto di frequentare posti affollati aumenta il rischio di contrarre virus.

 

 

Il rimedio dell’aerosol

Tosse, mal di gola e altri semplici disturbi alle vie respiratorie possono essere affrontati e risolti con l’aerosol. La soluzione che si nebulizza è un vero e proprio farmaco che ha il compito di idratare e disinfettare le mucose.

Il medicinale penetra in profondità: il mucolitico agisce sulla composizione del muco che in caso di infiammazione diventa più spesso ed è covo di batteri che peggiorano l’infezione. Il mucolitico spezza questo muco e quindi uccide i batteri; l’espettorazione del muco risulterà più facile.

Inoltre il medico assocerà al mucolitico anche il cortisone che va assolutamente usato con cautela.

Anche la respirazione durante le inalazioni di aerosol è fondamentale: gli esperti consigliano una respirazione fatta profondamente e non velocemente, per permettere alle particelle di nebbia di arrivare fino agli alveoli polmonari. Molto difficile è somministrare l’aerosol ad un bambino, quindi alcuni medici consigliano di effettuare le cure mentre il piccolo dorme, quindi quando la respirazione è lenta e profonda.

 

Prevenire è meglio che curare

Per scongiurare l’arrivo del mal di gola è importante prestare attenzione ad alcuni accorgimenti: se si frequentano ambienti troppo affollati, bisogna lavarsi le mani molto spesso; se ci sono basse temperature, basta coprire la gola con sciarpe. Queste soluzioni sembrano molto scontate ma si rivelano efficaci.

Inoltre, quando si presenta il mal di gola, è importante rivolgersi al proprio medico di famiglia che consiglierà la terapia giusta. Il fai da te non è mai la soluzione opportuna.

fuoco di sant'Antonio

fuoco-di-santantonio

Qual'è il tuo peso ideale?

Stitichezza: le cure

Denti bianchi: il segreto

Cure caduta capelli

Rimedi periartrite

Rimedi colite

Unghie gel e smalto

Rimedi amenorrea

Miglior contorno occhi

Cure per la gastrite

Uveite: cause e rimedi

Demenza senile

Brufoli: come eliminarli

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo