Mal di gola estivo: come curarlo

 

mal-di-gola-estivo

Se in inverno è più facile immaginare di dover combattere contro il mal di gola, in estate (giugno, luglio, agosto, settembre) diventa un compagno ancora più indesiderato ma sono molti gli italiani che ne soffrono, con conseguenti infiammazioni che possono portare anche alla febbre.

 

 

Le cause del mal di gola estivo

La principale causa del mal di gola estivo è dovuta agli sbalzi termici che si registrano sia sugli ambienti di lavoro che nei negozi. Infatti ormai sono diffusissimi i climatizzatori e i condizionatori d’aria che possono abbassare la temperatura anche di 10 o 15 gradi rispetto a quella percepita all’esterno. Una variazione che manda in tilt l’organismo, in particolare quando succede che si passi più volte da un ambiente caldo ad uno fresco. Lo stesso dicasi per le nostre auto: i finestrini perennemente abbassati per combattere il caldo oppure ancora la mancata pulizia dei filtri dei condizionatori che possono ospitare batteri e acari provocano infezioni che si manifestano in fretta con bruciore alla gola, fastidio a deglutire e in casi più gravi portano anche ad accusare febbri alte oltre che placche.

 

 

Come si cura il mal di gol estivo

Nella stragrande maggioranza dei casi, trattandosi di una semplice infiammazione delle vie respiratorie saranno sufficienti a guarire i classici farmaci da banco anti infiammatori e anti dolorifici, a cominciare dagli spray per la gola. Se però si tratta di un’infiammazione di tipo batterico, allora si dovrà fare ricorso ai più diffusi antibiotici. Le soluzioni migliori sono rappresentate da prodotti che agiscono direttamente e rapidamente in gola, quindi oltre agli spray anche i colluttori e le caramelle per il mal di gola. Se però nel giro di due o tre giorni il fastidio non fosse passato, meglio farsi visitare dal proprio medico per evitare guai peggiori.

Inoltre è buona abitudine bere molto, alimentarsi con un uso maggiore di frutta e verdura in grado di fornire il giusto apporto di vitamine. Inoltre mai viaggiare in macchina o sui mezzi pubblici con i capelli bagnati, mentre sull’aereo e nelle aree comuni degli alberghi sempre meglio coprirsi la gola per evitare sbalzi di temperatura.

fuoco di sant'Antonio

fuoco-di-santantonio

Qual'è il tuo peso ideale?

Stitichezza: le cure

Denti bianchi: il segreto

Cure caduta capelli

Rimedi periartrite

Rimedi colite

Unghie gel e smalto

Rimedi amenorrea

Miglior contorno occhi

Cure per la gastrite

Uveite: cause e rimedi

Demenza senile

Brufoli: come eliminarli

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo